René Guénon


Guenon-author-pg-image-2«Mostrare all’Occidente i suoi difetti, i suoi errori, e le sue insufficienze, non significa affatto dar prova di ostilità nei suoi riguardi, proprio il contrario, poiché è il solo modo di rimediare al male di cui soffre, e di cui può morire, se non si riprende in tempo.

Il compito è arduo, certo, e non privo di contrarietà; ma poco importa, se si è convinti che esso è necessario; tutto quel che ci auguriamo è che qualcuno comprenda tale necessità. Del resto, quando la si sia compresa, non ci si può fermare a questo punto, allo stesso modo che, quando vengono assimilate certe verità, non si può né perderle di vista né rifiutarsi di accettarne tutte le conseguenze; esistono degli obblighi che sono inerenti ad ogni vera conoscenza ed a confronto dei quali tutti gli impegni esteriori appaiono vani e ridicoli; tali obblighi, proprio perché puramente interiori, sono i soli che non si possono eludere.

Quando si ha dalla propria parte la potenza della verità, quand’anche non si avesse nient’altro per vincere gli ostacoli più temibili, non si può cedere allo scoraggiamento, poiché questa potenza è tale che nulla potrebbe infine prevalere contro di essa; soli possono dubitarne, coloro che non sanno che tutti gli squilibri parziali e transitori devono necessariamente concorrere al grande equilibrio totale dell’Universo.»

René Guénon – Oriente e Occidente.